Primo piano

Rosa di nomi per guidare Il Giornale: tutti ex, più Minzolini (lanciato da Porro)

Dopo l'improvviso addio di Alessandro Sallusti, direttore per undici anni, atteso a Libero, la famiglia Berlusconi decide la successione. Molti candidati: l'inventore del retroscena ex direttore del Tg1, Chiocci, Liguori, e Zurlo come soluzione interna. Bene le copie, male i conti.

Inpgi, pensioni solo per 2 anni. Proposte al governo: pagare le news sui cellulari

Comunicato del Cda dell'Istituto, votato da maggioranza e opposizione. "Il presidente Draghi riattivi subito il tavolo per trovare una soluzione". Il comitato "Salviamo la previdenza": ritorno a prima della privatizzazione, passaggio all'Inps, prelievo sulle Sim telefoniche.

Il Guardian ricorda i suoi errori: sul Titanic, Lincoln, i “danni” della sanità pubblica

di SOFIA GADICI Il quotidiano inglese compie 200 anni, vara una serie di iniziative e racconta gli errori. "Il welfare farà aumentare i meno dotati". "Le pale eoliche? un disastro". Previsione sbagliata sulla Guerra Mondiale dopo Sarajevo. Ogni mese 35,6 milioni di lettori.

FATECI SCRIVERE ANCORA

Professionereporter.eu racconta il giornalismo italiano e mondiale. Tendenze, personaggi, episodi nascosti. Vi interessa? Con piccole cifre, come 5, 10 o 20 euro al mese, o 50-100 euro l’anno (o ciò che volete), potete darci una mano per continuare. Entrerete nella nostra comunità, vi informeremo, ascolteremo le vostre richieste.

Scopri come >>

Che succede

Idee

Prima di toccare il fondo, l’Inpgi ha cinque cose da chiedere allo Stato e agli editori

di ANDREA GARIBALDI L'Istituto di previdenza dei giornalisti ha speso 500 milioni per ammortizzatori sociali. Con i prepensionamenti ha risollevato aziende, ha pagato contributi per parlamentari e consiglieri regionali. Deve intervenire chi ha contribuito al disastro.

Lettere

Microscopio

“Ecco come Facebook finanzia le grandi testate e affossa i piccoli giornali”

di SOFIA GADICI Rapporto del Washington Monthly: molto denaro dal social network a New York Times, Washington Post, Wall Street Journal, ABC e Bloomberg, per diplomazia e reputazione. Duopolio con Google. "Condotta anticoncorrenziale".

Ottobre 1973, Ottone licenzia Montanelli. Poi piansero (forse solo uno)

(A.G.) Un'episodio della storia del giornalismo ricostruita dal figlio del direttore del Corriere, da Cesare Lanza (autore dell'intervista che scatenò tutto), da Indro in una lettera a Spadolini. Divergenze politiche e professionali.

Primo piano

Volete che Professionereporter.eu continui a raccontarvi dove va il giornalismo? Donate 5-10-20 euro al mese o 50-100 euro l’anno. O quello che preferite. Entrerete nella nostra comunità.

Scopri come >>