Prima pagina

Corriere, i candidati al Cdr: giornalisti azionisti e diminuire i super stipendi

I programmi di Vulpio e Foschi: tagli a chi guadagna troppo in cambio di nuove assunzioni; comproprietà ai dipendenti. In campo anche Sciacca, Massaro e Francesca Pini. Il fotografo Guaitoli per gli articoli 2.

Il Guardian si impegna con i lettori: vi diremo tutto sull’emergenza clima

di RAFFAELE FIENGO Il quotidiano inglese avvia la campagna "We believe" per l'ambiente. Un patto con la comunità di chi acquista o sostiene il giornale. Le diciannove verità del New York Times.

I social media modificano il cervello? Ecco le prime prove, 28 studiosi al lavoro

di ANDREA GARIBALDI Scienziati e umanisti verificano le trasformazioni sociali e fisiche dovute all'uso degli schermi, sotto l'egida della Commissione europea. Riduzione dello spessore della corteccia.

Le opinioni

La pubblicità oscura il voto sul governo. Mentana furioso, con tutte le ragioni

(V.R.) Il 12 settembre si votava, nell’aula del Senato. Era in corso la seduta per la fiducia al nuovo governo Conte. Enrico Mentana era in onda, sulla Sette. Terminato il dibattito e ultimate le dichiarazioni di voto i senatori si erano espressi a scrutinio segreto e si aspettava il risultato. Il momento culminante della crisi politica che aveva caratterizzato l’estate. La presidente Casellati aveva seguito lo scrutinio delle schede ed erano in corso i controlli. Mentana sembrava un po’ alle strette.

Compensi per i freelance, ecco il modo per farsi pagare subito

di FRANCESCO FACCHINI Bisogna parlarne. Bisogna scoperchiare il vaso di Pandora dei pagamenti nel mondo del giornalismo e parlarne. Davvero. Non è questione di crisi, non é questione di convenienze. A mio avviso non è neanche questione di giusto compenso, pur con tutto il rispetto per la sacrosanta battaglia delle nostre componenti professionali. In Italia viviamo una situazione che definire critica é ormai eufemistico, con il lavoro giornalistico completamente devastato nel suo riconoscimento.

Notizie brevi

Microscopio

Il Papa ai giornalisti cattolici: attenzione agli interessi degli editori

"Una persona muore assiderata per strada e non fa notizia. La Borsa ribassa di 2 punti, tutte le agenzie ne parlano". Verità, professionalità, dignità umana.

Giornalisti e social media, in Italia le regole non ci sono. Ecco le linee guida

di MARIO TEDESCHINI LALLI Basterebbe l’aurea sintesi della BBC per indicare come un giornalista dovrebbe usare i media sociali.