Primo piano

The Guardian, scuse per i padroni schiavisti e 11 milioni per riparare i danni

Il fondatore Taylor e i suoi finanziatori acquistavano cotone in Georgia, South Carolina e Giamaica. Nei campi un uomo di 90 anni e una bimba di 7. Fra i progetti: diversità etnica nelle redazioni, migliori inchieste sullo sfruttamento. Nel 2020, il caso delle residenze reali.

Imprenditori veneti (e forse friulani) comprano i giornali locali Gedi (che smantella)

Dopo la vendita di sei testate al Gruppo Sae, altre sei saranno cedute entro giugno. Il Gruppo di John Elkann tiene per ora soltanto i grandi quotidiani. Le critiche e le preoccupazioni dei Comitati di redazione. Una cordata, in via di allargamento, messa assieme da Banca Finint.

Rai Sport, via De Stefano: dura sedici mesi la prima direzione di una donna

Dimissioni "per motivi personali". Ma il suo periodo al comando è stato pieno di polemiche. Le critiche all'ultimo dopo-Mondiali, la scelta di una esterna per La Domenica Sportiva, il caso sul ritorno di Enrico Varriale. Era stata anche la pioniera del "Processo alla tappa".

Anche i precari saranno praticanti: dal primo aprile le nuove regole dell’Ordine

I Consigli regionali potranno iscrivere al registro anche chi non ha lavorato in redazione per 18 mesi. Attività continuativa e retribuzione sono i criteri richiesti. Tutor e formazione deontologica. A dicembre lo stop del ministero della Giustizia, poi le consultazioni e l'accordo.

Scarpe comode e super-agenda: volevamo tutti una vita come Gianni Minà

di FABRIZIO BOCCA Addio a un giornalista unico. Da Napoleone a Edoardo Vianello. La sofferenza per la Rai. Una grande borsa nera a tracolla. I pezzi dettati da Roma su Roma. La lunga telefonata in Messico. Dalla parte dei campioni. La cena più famosa del mondo.

“Seconda Chance”, che trova lavoro per i detenuti. Fondata da una giornalista de La7

Flavia Filippi, cronista sportiva, poi giudiziaria, ha fondato un'associazione per aiutare chi è in carcere a trovare lavoro. Il sostegno del credito d'imposta previsto dalla legge Smuraglia. Già 160 casi avviati. Da Rebibbia a Bollate, a Frosinone, a Rimini e a Pescara. Sport e rassegna stampa.

FATECI SCRIVERE ANCORA

Professionereporter.eu racconta il giornalismo italiano e mondiale. Tendenze, personaggi, episodi nascosti. Vi interessa? Con piccole cifre, come 5, 10 o 20 euro al mese, o 50-100 euro l’anno (o ciò che volete), potete darci una mano per continuare. Entrerete nella nostra comunità, vi informeremo, ascolteremo le vostre richieste.

Scopri come >>

Che succede

Idee

Riforma dell’accesso: la strada è potenziare le Scuole dell’Ordine, non eliminare le regole

di VITTORIO ROIDI Diventare professionisti senza un direttore e una redazione? Come è possibile? Il ministero della Giustizia aveva bloccato la "riforma", ma ora l'avalla. La questione del tutor e dell'apprendimento. L'obiettivo del tesserino. Il ruolo del Parlamento.

I giornalisti come gli attori: conoscere i dati per chiedere a Google & Co. giusti compensi

di MICHELE MEZZA La battaglia intrapresa dagli artisti nei confronti di piattaforme come Netflix può fare da battistrada. Scardinare il segreto sui contatti può meglio orientare la battaglia sul copyright. Si apre il tema anche con ChatGPT, che usa fonti senza dichiararle.

Lettere

Microscopio

“Scoop” d’Italia, da Nozza a Purgatori, per ricordare cos’è giornalismo

di GIANGIACOMO SCHIAVI Un libro (edizioni Antiga, in vendita su Amazon) sui grandi colpi dal dopoguerra a oggi. I migliori cronisti e i loro metodi. "La voglia di scoprire le derive del potere". Che succede nell'era del digitale e dei social.

Giornalisti in libreria/ “Siamo tutti influencer”, parola di Colletti

(di francesco garibaldi) Dalla A alla Z, tutte le parole del marketing e dell'informazione, per manager d'azienda e social media manager. Da Twich a Robot, da blockchain a Metaverso. La battaglia dell'attenzione e la sostenibilità dei business.

Sergio Zavoli e il servizio pubblico Rai: così avvenne il delitto perfetto

di FABRIZIO BERRUTI L'impegno del giornalista, che fu anche presidente dell'Azienda. Le sue battaglie a Tv7 contro il Codice Rocco e per l'abolizione dei manicomi. "Occorreva distinguere la 'nostra' tv da quella altrui". Il caso Carniti.

Primo piano

Volete che Professionereporter.eu continui a raccontarvi dove va il giornalismo? Donate 5-10-20 euro al mese o 50-100 euro l’anno. O quello che preferite. Entrerete nella nostra comunità.

Scopri come >>