Primo piano

Una legge per i giornalisti. 3/Tartaglia: “Servono più cronisti, gli editori frenano”

di ALBERTO FERRIGOLO Parla l'ex direttore, per 40 anni, della Fnsi. "Eliminare la distinzione tra professionisti e pubblicisti. Accogliere nell'Ordine tutti coloro che fanno informazione, attraverso ogni strumento". La revisione della legge 416, le opinioni e il resoconto dei fatti.

Inpgi: perde terreno l’ipotesi comunicatori, si pensa ai grafici, sullo sfondo c’è l’Inps

La Commissione tecnica ha tempo fino al 20 ottobre per presentare una proposta di salvataggio dell'Istituto di previdenza dei giornalisti. L'idea del Cda sta uscendo dal tavolo. Allarme fra le nuove categorie da assorbire. Danni possibili soprattutto per chi è in attività.

Europa, 2020: il 73 per cento delle giornaliste ha subito violenze online sul lavoro

Novecento attacchi ai professionisti dell'informazione: lesioni, insulti, molestie, distruzione della strumentazione e di auto. Ventitre omicidi dal 1992. Un incidente su tre durante manifestazioni di protesta. La Commissione si appella agli Stati membri.

FATECI SCRIVERE ANCORA

Professionereporter.eu racconta il giornalismo italiano e mondiale. Tendenze, personaggi, episodi nascosti. Vi interessa? Con piccole cifre, come 5, 10 o 20 euro al mese, o 50-100 euro l’anno (o ciò che volete), potete darci una mano per continuare. Entrerete nella nostra comunità, vi informeremo, ascolteremo le vostre richieste.

Scopri come >>

Che succede

Idee

Nuovi giornalisti, etica, accesso alla professione: prima delle elezioni all’Ordine, discutiamo i programmi

di VITTORIO ROIDI Fra poche settimane si rinnovano i Consigli regionali e nazionale. Chi si presenta candidato dovrebbe spiegare chiaramente come vuole lavorare per le riforme. La legge del 1963 sembra antica di mille anni. L'arrivo del web, dei social richiedono nuove norme e differenti vie d'ingresso.

Lettere

Microscopio

“Pochi misteri, perché devi leggere qui”: manuale per titolisti delle radio Usa

di SOFIA GADICI Tutte le regole delle emittenti pubbliche. In che modo questo articolo influirà sulle vite? Cercare un punto di vista umano. Frasi che suonerebbero naturali ad alta voce. Includere un dettaglio. Posizione nelle ricerche Google.

Il futuro è qui: giornalisti computazionali, in grado di scrivere algoritmi editoriali

di MARCO PRATELLESI Nelle redazioni servono scienziati dei dati, analisti, grafici della visualizzazione. Al Wall Street Journal, all'Ap, alla Reuters creati laboratori di Ricerca & Sviluppo. L'intelligenza artificiale aiutante fondamentale.

Primo piano

Volete che Professionereporter.eu continui a raccontarvi dove va il giornalismo? Donate 5-10-20 euro al mese o 50-100 euro l’anno. O quello che preferite. Entrerete nella nostra comunità.

Scopri come >>