Prima pagina

Stampa, 8 trasferiti a Torino, 8 pagine tagliate. Elkann punta su Molinari

(A.G.) Il direttore comunica in prima persona il “progetto digitale web first”. Due giorni di sciopero effettuati e tre da fare, firme ritirate. Solidarietà dal cdr di Repubblica. Candidato al posto di Verdelli.

Il compenso per i freelance? Aggiornare e allungare il curriculum

di ALBERTO FERRIGOLO La fantasia degli editori per (non) remunerare gli autonomi. Il ricorso contro l’”equo compenso” e i consigli dei legali per evitare trappole. La Commissione della Fnsi non si riunisce.

Invisibili, droga e trafficanti, si fanno ancora inchieste. Nel nome di Giustolisi

Il Premio intitolato al grande inviato è andato quest’anno, fra gli altri, a Federica Iezzi (Il Manifesto), Valerio Cataldi (Rai 3) e Francesca Mannocchi. Il lavoro multimediale di Lorenzo Cremonesi (Corriere della Sera).

Le opinioni

Un giornalista al Grande Fratello Vip: meglio cancellarsi dall’Ordine

(A.G.) Non è un caso personale. Nulla contro Michele Cucuzza, che è stato un glorioso giornalista, inviato in decine di paesi del mondo, conduttore del Tg2, conduttore de La vita in diretta e Unomattina, testimonial di alcune onlus sanitarie e umanitarie, poi uscito dalla emittente pubblica e diventato collaboratore di TeleNorba e Italia Uno.

Coronavirus, essere social non basta, è questione di parole e professionalità

di VITTORIO ROIDI Tutti sono liberi di diffondere informazioni. Ma in momenti come questi è evidente che tutti hanno anche il dovere di riflettere: le parole vanno misurate attentamente. Pur con le migliori intenzioni si possono fare danni enormi.

Notizie brevi

Microscopio

“Vita” compie 25 anni, ha cercato di non raccontare mai favole

di RICCARDO BONACINA Ben 25 anni fa, quando fondammo Vita, il sogno, come scrivemmo sul numero zero nell’ottobre 1994, era quello di «un giornale capace di muovere le cose, di cambiarle, se possibile, capace di raccontare la vita intera capendone i problemi e proponendo risposte».

Il Papa ai giornalisti cattolici: attenzione agli interessi degli editori

"Una persona muore assiderata per strada e non fa notizia. La Borsa ribassa di 2 punti, tutte le agenzie ne parlano".