Prima pagina

Scarpe, biscotti, calendari e spaghetti: quante belle pubblicità in maschera

di MARCO FRONGIA Il sottile confine fra la notizia e il marketing. Ecco una guida dedicata ai lettori. Come riconoscere quando i giornali si avventurano in terreni minati e non rendono un buon servizio.

I giornali sono strangolati da Google, ma non possono vivere senza Google

di ROBERTO SEGHETTI L’azienda di Mountain View ricava 4,7 miliardi di dollari con il rilancio gratuito di notizie. Repubblica.it deve il 20 per cento del suo traffico al gigante del web.

L’Inpgi vuole salvarsi con i comunicatori. Ma una parte dei comunicatori resiste

di FABIO MORABITO Comunicato di sette associazioni di categoria per discutere il passaggio dall’Inps all’ente di previdenza dei giornalisti. Bilanci in rosso e tagli entro un anno. Statuto da cambiare.

Le opinioni

Una storia troppo bella, ma quel bimbo tornato dalla Siria andava protetto

(V.R.) Forse saranno sottoposti a procedimento disciplinare alcuni dei giornalisti che hanno raccontato la vicenda del bambino rintracciato in Siria e riportato in Italia. Non hanno scritto il falso. Al contrario, hanno raccontato troppi particolari.

Le interviste ai politici, solo se contengono almeno una notizia, grazie

(V.R.) L’intervista politica? Meglio abolirla. Solo una provocazione o una proposta sulla quale potrebbero riflettere quelli che vogliono fare un giornalismo politico serio, che guardi davvero all’interesse del lettore?

Notizie brevi

Microscopio

Il Papa ai giornalisti cattolici: attenzione agli interessi degli editori

"Una persona muore assiderata per strada e non fa notizia. La Borsa ribassa di 2 punti, tutte le agenzie ne parlano".

Giornalisti e social media, in Italia le regole non ci sono. Ecco le linee guida

di MARIO TEDESCHINI LALLI Basterebbe l’aurea sintesi della BBC per indicare come un giornalista dovrebbe usare i media sociali.