La decisione del direttore Giannini e dei vicedirettori Griseri, Malaguti e Zatterin. Proposta la vicedirezione a una giornalista interna. L'esigenza di punti di vista, di sguardi femminili su ogni aspetto della realtà. Tre colleghe ai vertici della redazione romana.
Il nuovo quotidiano invita i freelance a inviare progetti, li seleziona e aiuta reperire i fondi. Nello Stato africano veleno per alimentare le batterie delle auto "verdi", a 5 euro al giorno. Inquinamento da Pfas, cemento in Sardegna. Poi, salute e Covid 19.
di FABIO ISMAN Storia di un testo su Paolo Giorgio Ferri, il magistrato che cercava i capolavori trafugati. I Beni Culturali lo commissionano, poi vogliono intervenire in più punti. “Si possono cancellare i nomi dei trafficanti?”. Con rigetto finale.
Decisione finale. Lombardia, Piemonte e Campania non avevano avviato l’organizzazione, per il Coronavirus. Il governo: possibile lo svolgimento regolare. Il presidente sposta le date, convocazioni già partite in alcune regioni.
Il “più grande reporter di guerra italiano della seconda metà del ‘900” si dimette. A maggio c’erano stati problemi per un articolo sul Medio Oriente. La nuova corrispondente e il governo Netanyahu. Dalla Legione Straniera a tutte le crisi del mondo.
(A.G.) Vede la luce la creatura di De Benedetti, l’anti-Repubblica. Elegante e tradizionale. Nessuno scoop, molte riflessioni. Il sito non ha un dominio di immediato accesso. Due pagine di Fittipaldi-Tizian. “Contro le disuguaglianze”.
Dieci giorni prima del voto l’agenzia mette in rete un rilevamento richiesto dal Presidente del Consiglio, Conte. La legge impedisce la diffusione negli ultimi 15 giorni. Le scuse del direttore Contu. Le polemiche sui social. “Mai accaduta una cosa simile”.
Crescita rispetto a giugno, ma dati sempre molto negativi nel confronto con lo stesso mese del 2019. Fatto Quotidiano e Giornale continuano invece a crescere e recuperare terreno. Tiene il Corriere. Onore ai direttori Barigelli e Martinelli.
Dieci domande di chiarimento del presidente del Siai, Corrado Giustiniani. La risposta c'è solo per una. Per il resto, "si tratta di scelte autonome del Fondo Amendola". Invito a consultare il sito ufficiale. La sentenza del Consiglio di Stato sull'accesso agli atti.
(V.R.) Lettera d’addio all’editore Cairo. “Il direttore non l’ho mai visto”. Dall’arrivo dell’emergenza Coronavirus la sua firma non è più apparsa sul giornale. Ha scritto libri sul fascismo, la democrazia, il terrorismo. Quattro anni da senatore.