di ANDREA GARIBALDI Molto tempo dopo il delitto tutto è avvolto nell'oscurità. Dalla colpa agli immigrati alle assenze del collega Varriale, alle dimenticanze, alle telecamere svanite. Le regole da ricordare.
Il Tg1 anticipa la sigla d’inizio fra i quattro e i sei minuti, il Tg5 insegue e si fa trainare da Gerry Scotti. L’attenzione di Mentana per i palazzi e la discesa del Tg4, poi recupera grazie alla rifondazione del canale.
Raffaele Fiengo: “Ricordiamo il caso dell’alluvione Katrina”. Carlo Verna, presidente dell’Ordine: “Dobbiamo essere un modello”. Roidi: “La Libia che fine ha fatto? I ghiacciai continuano a sciogliersi?”.
di ANDREA GARIBALDI intervista con Marco Pratellesi, curatore dei siti di Corriere ed Espresso, già vicedirettore Agi. L’Ansa automatizza i dati sul Coronavirus. Arrivare sulle notizie e trovare testimoni oculari.
Dopo il fallimento delle due società proprietarie, dichiarato dal tribunale di Bari, la decisione sul futuro spetta ai curatori fallimentari. Il cdr ai lettori: guardiamo al futuro e scaveremo sui lati oscuri del passato, come i computer “ripuliti”.
I tre principali giornali del Gruppo Gedi di John Elkann si schierano per il "No" al referendum. Una posizione poco popolare e non "governativa", che tiene conto dei tormenti nel Pd e contrasta il populismo di Lega e 5 Stelle. Posizione più articolata del direttore del Corriere.
(A.G.) L'azienda di John Elkann, dopo la vendita dei quotidiani del centro, accantona l'ipotesi Sole e manifesta interesse per un rafforzamento al Nord. L'ipotesi Athesis, che ha anche Giornale di Vicenza e Bresciaoggi, due tv, una radio. La smentita ufficiale. Repubblica ringrazia i racconti di Camilleri.
di LORENZO GRIGHI La cooperativa subisce il taglio dei fondi del governo e lancia una sottoscrizione fra i lettori: da 3 a 3.333 euro. L'esempio del Guardian: chi può paga, gli atri continuano a leggere.
di RAFFAELE FIENGO Clamorosa la sua inchiesta sui "padroni delle città", da De Mita a Gava, a Mancini, a Taviani. L'intervista a Berlinguer sulla "sicurezza" nella Nato. Un nuovo linguaggio.
Quattro nuovi caporedattori, due caporedattori vicari, in Cronaca di Roma e al Coordinamento desk homepage, due vicecaporedattori. La redazione non capisce se il direttore si consolida o sarà sostituito.