Un'indagine di NewsGuard. La pubblicità programmatica di Pepsi, Starbucks, Marriot e perfino di Pfizer e dei Centri Usa per il controllo della sanità pubblica sostiene chi diffonde fake news: vaccini che modificano il Dna, mascherine pericolose, virus diffuso dal 5G.
Primo numero il 2 giugno, Festa della Repubblica. Direttore Davide Giacalone, già collaboratore di Spadolini e Mammì. Fra i finanziatori l'imprenditore del petrolio Gabriele Volpi, ex proprietario dello Spezia calcio. Un Manifesto di Ricolfi e Mastrocola contro il politicamente corretto.
Dal governo stop ad ogni ulteriore proroga. Si sarebbe dovuto votare entro il 30 settembre. In una lettera dal ministero della Giustizia erano state chieste la data e le modalità per il rinnovo degli organi direttivi, scaduti da quasi un anno: "Consentire il ricambio fisiologico delle cariche".
Elezioni convocate per il 7 ottobre, poi rinviate di 15 giorni. I tre membri della rappresentanza sindacale uscente non hanno accettato di ricandidarsi. Meno potere e molti problemi nella stagione della crisi. Una grande tradizione negli anni '70 e '80.
Il nuovo amministratore delegato in commissione di vigilanza. A fine febbraio un nuovo programma di Piero Angela, "Prepararsi al futuro", per alfabetizzare chi è rimasto indietro per motivi economici, territoriali e anagrafici. Lo share non è l'unico indicatore valido.
di ANDREA BALZANETTI Ricordo di chi ha conosciuto bene, da bambino e da cronista, la guida dell'Ansa per 30 anni. Portò l'Agenzia sul podio mondiale dell'informazione. La battaglia contro i pezzi dettati in ritardo e contro la sciatteria. Circoletti rossi sugli errori nei pezzi.
di ALBERTO FERRIGOLO Intervista al nuovo direttore, Oscar Iarussi, giornalista culturale. Le pubblicazioni riprendono dopo sette mesi, in un campo affollato di concorrenti. "Contro i luoghi comuni sul Sud, né Inferno nè Paradiso". "La Puglia, tutt'altro che provincia".
di ALBERTO FERRIGOLO Il quotidiano ex Gedi, ora del Gruppo Sae di Alberto Leonardis e Maurizio Berrighi, ha deciso il grande passo, progettato per anni e mai tentato. "Perplessità" in redazione, anche a causa dei tagli dell'organico. Le buone relazioni con il Pd.
Due mesi dopo l'annuncio, firmato il contratto preliminare con Gedi. Continua l'abbinamento con la Repubblica. Il nuovo proprietario, Danilo Iervolino, nomina il figlio dell'ex presidente Dc amministratore delegato: è socio di un'agenzia che lavora per grandi gruppi italiani.
di ANTONIO DE FLORIO Le chiacchiere con Clerici, al mattino presto al Press Center di Wimbledon. Il "regalo" dello scrittore americano. Il mezzo toscano e la ribellione quando fu chiamato "giornalista": "Sono uno scriba, non posso essere accomunato con nessuno".

Volete che Professionereporter.eu continui a raccontarvi dove va il giornalismo? Donate 5-10-20 euro al mese o 50-100 euro l’anno. O quello che preferite. Entrerete nella nostra comunità.

Scopri come >>