L'attore pranzava all'Harry's Bar di via Veneto, il fotografo lo ha ripreso ed è stato colpito con tre pugni al volto: 10 giorni di prognosi. Tutti e due hanno superato i 70 anni. In quella strada un'intera carriera, da Lyz Taylor a Lady Gaga. E anche esclusive di cronaca e terrorismo.
La "Rassegna stampa sui generis" di GiULiA Giornaliste. Gli Stati Generali della natalità, il Family Act cancellato, il "reddito di libertà" che non funziona, la rivalutazione di Berlusconi rispetto a Trump, una diversa visione del conflitto in Medio Oriente, meglio animale che uomo.
di ALBERTO FERRIGOLO Una multinazionale con sede in Svizzera incaricata di ricercare figure professionali. La Rsu Radio (che non rappresenta giornalisti) chiede il rispetto di liste di disoccupazione, accordi e stabilizzazione precari. Chiesto un incontro di vertice.
In un'intervista a Fabio Fazio su Canale 9 disse di essere stato colpito da mesotelioma, dando la responsabilità all'esposizione all'amianto. Polemica contro i dirigenti che non gli rispondevano. Una carriera prestigiosa, sui teatri di guerra e come conduttore.
Il Consorzio europeo Mfrr ha trascorso due giorni a Roma per verificare ingerenze politiche, leggi in discussione, caso Agi. Senza successo hanno chiesto di vedere il ministro della Giustizia, il viceministro, la Presidente della Commissione Giustizia, il sottosegretario Baraghini.
Convegno sul documento del '94 firmato da duecento intellettuali dopo l'avvento del governo Berlusconi. Dieci principi fondamentali. Interventi di Spirito, Fiengo, Pasquino, Roidi, Zaccaria, Ferroni, Menduni, Managò. "Valori costituzionali al centro". "Editti contro l'informazione".
Lo storico inviato ha rivelato di avere un tumore provocato dall'amianto. Il sindacato vuole verifiche per tutti i dipendenti che sono stati in zone a rischio e azioni sulla base dei risultati. Il tema della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro. Il problema di viale Mazzini.
Un libro Treccani del linguista Michele A. Cortellazzo su "Come parlano i leader". Dall'incomprensibilità prestigiosa alla banalità per far capire tutti. "Metterci la faccia", "mettere a terra", "esternalizzazioni", "europirla", "cambio di passo", fino al "menevadismo".
di STEFANO AVANZI Nata da un consorzio di emittenti, poi passata al magnate egiziano Sawiris e ora una società portoghese, che ha legami con il governo di Orban. Spostamento da Lione a Bruxelles. Trasmissioni in 155 Paesi, una sede in Africa. Indagine di tre media.
L'assemblea all'unanimità vuole un progetto definito prima dell'attuazione di cambiamenti organizzativi. "Non penalizzare le specializzazioni dei colleghi". Adeguamento degli organici e stabilizzazione dei precari. "Accordi integrativi disattesi dall'Azienda".

Volete che Professionereporter.eu continui a raccontarvi dove va il giornalismo? Donate 5-10-20 euro al mese o 50-100 euro l’anno. O quello che preferite. Entrerete nella nostra comunità.

Scopri come >>