di FRANCESCO GARIBALDI Il social ha 28,8 utenti in Italia. I grandi quotidiani si adattano alla scomparsa dell'home page. La forte presenza del direttore Maurizio Molinari. Roberto Saviano e la "indoguration" del presidente Biden. Le immagini delle postazioni dei giornalisti.
di MARCO FRONGIA Il sottile confine fra la notizia e il marketing. Ecco una guida dedicata ai lettori. Come riconoscere quando i giornali si avventurano in terreni minati e non rendono un buon servizio.
Il direttore di Domani, 36 anni, intervistato da Approfondi20, canale You Tube. “Raccontano soprattutto la politica, le trame, il potere, noi vogliamo spiegare dati, ambiente, sanità”. I virologi inventati e gli “ambienti di Zingaretti e Sileri”.
Lettera aperta del segretario Sinagi, Digiuni: "Dalla carta l'80 per cento dei vostri ricavi. Quante cantonate correndo dietro a Facebook e Twitter". Informazione di qualità o spazzatura? Libera o in mano a pochi? "Noi conosciamo i lettori, le loro curiosità, i loro sogni".
di VITTORIO ROIDI La formula di "Fuori dal coro". Una signora in vestaglia che stira e il pubblico che sventola le bollette. Per dimostrare quanti soldi lo Stato incamera sull'energia elettrica.
di ANDREA GARIBALDI La news letter del nuovo quotidiano di De Benedetti già arriva. Pezzi su Romiti, su Conte e Sarri, sul bonus ai parlamentari. Un capitale di venti milioni. L'editore-direttore. Ambiente, salute, lavoro, disuguaglianze. Caccia a tre editorialisti.
di ALBERTO FERRIGOLO Fino ad oggi il servizio di scegliere gli articoli dei giornali per i parlamentari è stato svolto, in alternanza, da Eco della Stampa e Data Stampa. Gli scontri con gli editori per l'utilizzo gratuito e le ordinanze Agcom. Ricorsi di Rcs, Domani, Unione Sarda.
Sciopero nela sede centrale di Lione. Due piani di ristrutturazione che non toccano le altre principali lingue europee. Resterà solo una presenza sul web. Licenziati sei giornalisti su diciassette. Responsabile editoriale è Paolo Garimberti, ex presidente di viale Mazzini.
Quasi cinquant'anni fa il grande giornalista assume la direzione di via Solferino. Pochi mesi dopo, su proposta del vicedirettore Barbiellini Amidei, invita lo scrittore a collaborare. Poco tempo prima c'erano stati gli insulti per la linea del giornale sul Vietnam.
di MICHELE CONCINA Il premier inglese fu per cinque anni corrispondente del Telegraph. Scriveva di misure delle bare, patatine proibite e retine per i capelli dei pescatori. Il Times lo aveva licenziato.

Volete che Professionereporter.eu continui a raccontarvi dove va il giornalismo? Donate 5-10-20 euro al mese o 50-100 euro l’anno. O quello che preferite. Entrerete nella nostra comunità.

Scopri come >>