Probabilmente è la prima volta. Sul Mattino di Napoli, mercoledì 12 agosto, è uscita la prima firma con punto interrogativo. Sotto un pezzo intitolato “L’impegno per l’ambiente tradito dal Comune”, occhiello “Volontari e amministrazione”, c’è il nome dell’autrice del pezzo, Benedetta de Falco?, così, col punto di domanda finale. Nonostante da molti anni sia passato il concetto che i giornalisti debbano evitare al massimo i punti interrogativi, nella titolazione e anche negli articoli, perché i lettori comprano il giornale per ottenere spiegazioni e chiarimenti, non per aumentare i loro dubbi.

LASCIA UN COMMENTO