E’ partita una campagna speciale di abbonamenti per Scarp de’ tenis, una rivista di strada scritta anche da senzatetto, emarginati, immigrati, che viene pubblicata dal 1994 e ha il sostegno della Caritas italiana. Scarp de’ tenis viene venduta per strada e oggi che le strade sono semivuote è entrata in grandi difficoltà. Ci si può abbonare però, con 30 euro per un anno, attraverso www.social-shop.it.

L’ideatore del mensile è il pubblicitario Pietro Greppi. Per il titolo della testata, si ispira a una canzone di Enzo Jannacci, “El purtava i scarp del tennis”.

La distribuzione iniziale avviene nelle zone centrali di Milano. Tra fine anni Novanta e inizio del Duemila Scarp de’ tenis viene pubblicato anche in altre città come Torino (associazione Opportunanda) e Napoli (cooperativa La Locomotiva). Verso la fine del 2005, poi, il giornale arriverà a Genova (Fondazione Auxilium).

Nel 2008 comincia a collaborare con la Caritas italiana, aprendo nuove redazioni: Vicenza, Rimini, Firenze, Catania e Palermo. La rivista raggiungerà, negli anni, anche le strade di Como, Bergamo, Verona, Salerno, Venezia.

Dal 2014 il direttore è Stefano Lampertico. Nel 2015 la rivista entra a far parte della rete internazionale dei giornali di strada INSP (International Network of Street Papers).

Nel 2018 le storie di Scarp de’ tenis sono diventate il cuore della trasmissione televisiva in quattro puntate “Scarp de’ tenis – Incontri sulla strada”, andata in onda su Tv2000, condotta da Giacomo Poretti per la regia di Ranuccio Sodi.