Marcello Sorgi, editorialista e commentatore politico della Stampa, sarà il presidente della commissione del concorso per l’ammissione di 90 giornalisti in Rai. La prova scritta dovrebbe svolgersi entro il mese di marzo, quella orale entro giugno.

Parte la selezione? Dopo i ricorsi giudiziari, presentati e persi dai rappresentati dei giornalisti risultati idonei al precedente concorso (commissione De Bortoli) ci sono ancora tentativi di bloccare le prove. Ma intanto l’azienda ha nominato i sette membri della commissione: Roberto Mastroianni, Ines Maggiolini, Alessandra De Stefano. Diego Antonelli, Maria Teresa Fiore, Fabrizio Maffei, Sandro Fioravanti. Sorgi sarà l’unico membro esterno

I posti a disposizione sono 90. Fra i 3700 candidati, che hanno presentato domanda entro il 31 ottobre – e che hanno dovuto scegliere una sola fra le regioni che disponevano di posti liberi – saranno 250 quelli che saranno ammessi alla prova orale, ma ciascuno potrà “competere” solo per i posti previsti nella propria regione (7 in Campania, 5 in Umbria ecc). La commissione è unica e la prova avrà carattere nazionale, anche se i candidati dovranno dimostrare anche una preparazione specifica, riguardante il proprio territorio.