Con delicatezza. Con serietà. Senza fare nessuno sconto.

Donne Chiesa Mondo, il mensile dell’Osservatore Romano, si occupa nell’ultimo numero di un tema importante, emergente, ma fuori dalle agende dei media: la condizione delle suore, che in tutti i Paesi sono 650 mila. E rivela che molte di loro sono colpite dalla sindrome del burnout.

Stress da lavoro.

Causato anche da fatica, demansionamento, e abusi. Di potere, e sessuali.

La notizia di Donne Chiesa Mondo è stata ripresa in Italia da tutti i principali organi di informazione, Ansa, Corriere della Sera, Stampa, Repubblica, Messaggero, Il Fatto, Leggo, Sky Tg 24, Agi, Huffington Post. Ed è stata ripresa ampiamente dai giornali francesi, spagnoli, tedeschi, dall’Associated Press e dal New York Times.

commissione di studio

Donne Chiesa Mondo informa che l’Unione internazionale delle superiori generali ha istituito una Commissione per la cura della persona, con una prospettiva di tre anni di lavoro su questi temi. E’ la rottura di un tabù, nelle stanze del Vaticano. Le suore che sono rimaste per secoli in silenzio, aprono uno spiraglio su se stesse. Si parla di sfruttamento, di poteri assoluti dei sacerdoti in alcune parrocchie e comunità, di richieste di qualcosa che somigli a un contratto di lavoro.

Un movimento lento che era stato intravisto anche dagli sceneggiatori di “The New Pope”, la serie diretta da Paolo Sorrentino in onda in questi giorni su Sky. In quel racconto le suore organizzano addirittura uno sciopero in Vaticano, usano la parola “diritti”.

“Vatican Women’s Magazine Blames drop in Nuns on Abuses”, dice il titolo del New York Times, la più prestigiosa testata mondiale, nell’articolo sul numero di Donne Chiesa Mondo: “La rivista vaticana sulle donne deplora gli abusi sulle suore”.

Il mensile vaticano questo mese è dedicato interamente alla vita consacrata. A seguire il pezzo sul burnout c’è un’intervista al cardinale Joao Braz di Aviz, prefetto della Congregazione per gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica, che racconta casi di suore condannate a una vita durissima. Tentativi di fuga dai conventi, prostituzione per sopravvivere, dopo. L’istituzione di una casa per l’accoglienza delle suore che hanno abbandonato le comunità o sono state mandate via. L’attenzione di Papa Francesco ai problemi di abuso dell’autorità, “quando l’autorità è interpretata come potere e non come servizio”.

la saggezza dell’asina

In un altro articolo la benedettina Malgorzata Borkowska, 78 anni, illustra il libro che ha scritto sui sacerdoti. Si intitola: “L’asina di Balaam”. Balaam è un indovino e stregone citato nella Bibbia: si accorge, a un certo punto, che l’asina che l’accompagna parla e per giunta è più saggia di lui. Ne resta sconvolto. “Per secoli -scrive Borkowska- le suore hanno continuato ad ascoltare sermoni, conferenze e ogni sorta di predicazione, ma lo hanno sempre fatto come stupidi animali da soma”.

Donne Chiesa Mondo si muove con grande attenzione in un contesto che ha tenuto in disparte il lato femminile dell’esperienza. Si muove con spirito giornalistico, alla ricerca di ciò che cambia in un contesto complesso e tormentato. Dalla scorsa primavera la rivista è curata da Rita Pinci, che ha diretto Lo Specchio della Stampa ed è stata vicedirettore di Messaggero  e Panorama. E’ la coordinatrice di un gruppo di illustri accademiche e teologhe e si avvale della collaborazione di giornaliste e scrittrici come Ritanna Armeni, Romilda Ferrauto, Carola Susani, Federica Re David, Lucia Capuzzi, Stefania Falasca, Valentina Alazraki, Elisa Calessi, Gloria Satta, Laura Eduati. In redazione ci sono inoltre le giornaliste dell’Osservatore Romano Giulia Galeotti, Silvina Perez e Silvia Guidi.

Professione Reporter