L’Unione europea ha pubblicato un bando, che vale in totale 4 milioni e 175 mila euro, per progetti sulla libertà dei media e il giornalismo investigativo.
I progetti sono tre.
Il primo riguarda un meccanismo di rapida risposta alle violazioni della libertà della stampa e dei media, in seguito anche alla situazione negativa osservata in alcuni Stati dell’Unione e in alcuni Stati candidati ad entrare nell’Unione. Si tratta di proporre un sistema di protezione, di tutela legale e di informazione del pubblico europeo sulle minacce ai giornalisti (1 milione e 500 mila euro).
Il secondo progetto, riservato a un consorzio di organizzazioni, finanzia la preparazione di investigazioni giornalistiche che coinvolgano almeno giornalisti di due paesi dell’Unione e che possano interessare cittadini di vari Paesi europei (1 milione e 400 mila euro).
Il terzo progetto sostiene giornalisti indipendenti negli Stati membri e promuove la libertà dei media nell’Unione, la conoscenza dell’importanza della qualità e dell’etica del giornalismo per la democrazia (1 milione e 275 mila euro).

La scadenza per le proposte è il 27 settembre prossimo.

I particolari si trovano qui: Media freedom and investigative journalism.