Parole durissime di Mattia Motta, segretario aggiunto del sindacato, presidente della Commissione sui freelance: serve una reazione di tutti i cdr e tutte le redazioni. “I colleghi dei Messaggero non devono accettare i tagli dei compensi”.
di GIAMPAOLO ROIDI Il primo quotidiano free aprì la strada ad altre 5 testate. Indipendenza e semplicità, per un pubblico che non c'era. Modello popolare di massa. La crisi e le strade per risorgere, ripartendo dalle stazioni underground.
Il premio intitolato all'inviato della Stampa nelle zone di crisi del mondo. Una sezione per gli articoli pubblicati e una per i progetti. Il valore delle verifiche di persona e dell'approfondimento. Fra i lavori selezionati, storie dallo Yemen, Palestina, Ciad, Marocco.
(A.F.) Damilano critica la riduzione di deputati e senatori. Travaglio ricorda il passato del settimanale e non lo riconosce più. Dietro la sfida, anche la possibilità per il quotidiano vicino ai 5 stelle di conquistare lettori a Repubblica, diventata più moderata.
di ALBERTO FERRIGOLO E’ l’unico grande quotidiano ad adottare questa soluzione estrema. Anche direttori e vice a casa. L’ipotesi: vendita dello storico palazzo e ricollocazione, in un appartamento, solo dei vertici. Il caso del Mattino.
di VITTORIO ROIDI L'ex direttore di Indipendente, Giornale, Libero e QN era sotto accusa per le frasi contro i meridionali: danno alla categoria. D'ora in poi, saranno responsabili i direttori. Lui replica: "Stile comunista". Il caso di Renato Farina.
Duro comunicato del cdr. Nomine e trasferimenti non annunciati al sindacato e agli interessati. Chiusure a mezzanotte. "Direttore solo in parte consapevole delle scelte". Tre vicedirettori, nuovi capi del web, due specialisti in "grandi storie".
De Benedetti denuncia che una sua intervista non è stata pubblicata per rispondere a un attacco del direttore del suo quotidiano "Domani". Tamburini: "Lo rifarei". L'assemblea ha affidato al cdr la possibilità di convocare un voto di fiducia.
Riunione promossa dalla Federazione della Stampa. Attraverso il cdr del giornale si chiederà la sospensione delle nuove tariffe e la cancellazione dell’obbligo di accettarle. “Vanno rispettati gli accordi”. Si affiancano i precari di Repubblica e della Rai.
Pagine del sabato per il tempo libero, una serie di articoli spot. Dalle scarpe di Fedez al concerto di Fendi ai nuovi prodotti solari, tutti citati per esteso. Una promozione del designer Novembre anche nel concorso sull’”Edicola del futuro”.