Incroci di firme fra la Repubblica e La Stampa, entrambe di proprietà del Gruppo Gedi di John Elkann. Maurizio Molinari chiama a New York per Repubblica Paolo Mastrolilli, da molti anni corrispondente in quella città per La Stampa. La nomina è motivata dall’addio a Repubblica da parte di Federico Rampini, inserito nella lista dei prepensionandi. Negli Stati Uniti la Repubblica ha già Anna Lombardi. Molinari e Mastrolilli sono legati da un lungo rapporto di fiducia, hanno anche scritto due libri insieme, quando entrambi lavoravano negli Stati Uniti: “Wall Street nel terzo millennio” e “L ‘Italia vista dalla Cia”.

appuntamenti istituzionali

La reazione di Massimo Giannini, “nel quadro delle sinergie Gedi e nella logica di scambio”, è stata la chiamata alla Stampa di Annalisa Cuzzocrea, cronista politica, che ha seguito in particolare l’evoluzione del Movimento 5 Stelle, nota anche per le molte apparizioni nei talk tv. La prima idea era che facesse il vicedirettore, ma si tratterà per il momento -ha scritto Giannini nel suo “ordine di servizio”- di una nomina che “accresce la nostra forza di fuoco in vista dei grandi appuntamenti istituzionali che ci aspettano, a partire dall’elezione del nuovo Presidente della Repubblica”.

A New York , al posto di Mastrolilli, Giannini invia Alberto Simoni, attuale capo degli Esteri, molto vicino a Molinari. Al vertice degli Esteri arriva il corrispondente da Beirut, Giordano Stabile.

risorse interne

In una lettera diffusa a tutta la redazione Molinari fa i suoi migliori auguri di buon lavoro a Paolo e Annalisa, “nella convinzione che il passaggio fra i nostri due giornali di due grandi professionisti rafforza Gedi, confermando la sua capacità di valorizzare le risorse interne e continuare a crescere con loro verso gli orizzonti più ambiziosi”.

Giannini invece comunica, con l’occasione, un’ampio numero di spostamenti e nomine. Flavio Corazza diventa vicedirettore, Gianni Armand-Pilon caporedattore centrale. Francesca Paci, a Roma, è promossa vice caporedattore, Ilario Lombardo e Giulia Zonca diventano inviati, Jacopo Jacoboni viene promosso capo servizio: continuerà a scrivere e anche a coordinare le attività del web. dopo questo corposo ordine di servizio, Roberto Travan, membro esperto del Comitato di redazione, si è dimesso.

Professione Reporter

(nella foto, Annalisa Cuzzocrea)

1 commento

  1. Fatta salva l’indubbia capacità professionale degli interessati, lo scambio di ruoli nel medesimo gruppo editoriale ricorda il ritmo al tempo stesso misurato e brillante della quadriglia. Comunque auguri! Continuerò a comprare Repubblica e La Stampa, ma comincio a chiedermi: perché?

Rispondi a Gui Cancella la risposta